giovedì 26 novembre 2015

QUALE FUTURO PER GLI OCEANI?

Roberto Danovaro
Roberto Danovaro
L’azione dell’Uomo nell’epoca storica definita “Antropocene” sta determinando uno stravolgimento degli equilibri naturali del Pianeta.
Pesca eccessiva, distruzione degli habitat, contaminazioni, discariche a mare, plastica, unitamente a nuove tipologie di sfruttamento di idrocarburi e materie prime mettono a dura prova la sopravvivenza di molte specie marine.

Gli oceani sono una componente chiave per contrastare l'aumento delle concentrazioni di anidride carbonica nell’atmosfera, ma a costo di una riduzione sensibile del pH e dell’ossigeno e di un aumento della temperatura media.
Ciò ha pesanti conseguenze sulla biodiversità, sul funzionamento degli ecosistemi marini e sulla fornitura di beni e servizi per l'uomo. Questi cambiamenti favoriscono l’espansione di specie aliene, alterando alcune catene alimentari marine. Cambiamenti globali e inquinamento sembrano avere effetti moltiplicativi. Analizzeremo insieme la situazione attuale per formulare alcune ipotesi sulla biodiversità del futuro.
GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE, ore 17.45
QUALE FUTURO PER GLI OCEANI?
Aldo Fasolo lecture
ROBERTO DANOVARO
Presidente Stazione Zoologica Anton Dhorn di Napoli
Teatro Colosseo via Madama Cristina 71, Torino
INGRESSO LIBERO 

Nessun commento:

Posta un commento